Attività Prestazioni Didattica Corsi Eventi Bandi Contatti
Istituto > Assistenza > Prestazioni
Prestazione assistenziale - Caratteristiche delle prestazioni fornite

Visita medica in corso di degenza
L’attività assistenziale in regime di degenza ordinaria si riassume nell’atto della visita al letto del paziente. Di regola la visita è giornaliera – e in caso di necessità viene effettuata più volte nel corso della giornata – ed è effettuata dal Medico Responsabile e dai Medici Specializzandi, con inizio attorno alle ore 9.30 – 10.00 del mattino. Con frequenza mediamente settimanale, e in caso di ogni evenienza di necessità, la visita è condotta dal Direttore, accompagnato dal Medico Responsabile e dagli Specializzandi e preceduta da un breefing nel corso del quale viene valutata la condizione clinica e viene riconsiderato il percorso diagnostico-terapeutico del singolo paziente. Nei giorni prefestivi e festivi l’attività assistenziale è demandata al Medico di guardia, in collaborazione con lo Specializzando di sotto-guardia e con gli altri Specializzati incaricati come da Ordine di Servizio.

Attività di guardia medica
L'attività di guardia viene svolta mediante turni di 12 ore : 8,00 - 20,00 e 20,00 - 8,00, sia nei giorni feriali che festivi. I turni sono coperti da un solo medico strutturato, che può essere affiancato da uno specializzando (Medico di Sottoguardia).

Rintracciabilità del medico di guardia
Il Medico di Guardia, unico per tutti e tre i Reparti di degenza, é rintracciabile, dall’interno del Policlinico, tramite il cerca persone –77036-, mentre il Medico Specializzando (Medico di sottoguardia) risponde al cerca persone –77089-

Il consenso informato e trattamento dei dati personali e sensibili
Prima della fase diagnostica e della fase terapeutica, indipendentemente dal regime in cui queste vengano condotte (regime di ricovero ordinario, regime di Day Hospital, regime ambulatoriale, il paziente viene informato del necessario trattamento dei suoi dati personali e del necessario consenso al loro trattamento da parte del personale medico, infermieristico, amministrativo ed ausiliario operante nell’Istituto. Parimenti egli è informato delle procedure diagnostiche necessarie alla definizione diagnostica della patologia per la quale egli è stato indirizzato alla struttura, della diagnosi conclusiva e delle procedure terapeutiche ritenute le più adeguate al caso. Contestualmente egli viene informato di essere il solo avente diritto alle informazioni sul suo stato di salute e sulla facoltà di estendere tale diritto a persone da lui designate nell’ambito dei familiari, congiunti e/o conoscenti, autorizzando per iscritto il medico a fornire notizie sul suo stato di salute alle persone indicate. A garanzia della privacy. su richiesta dell’interessato, è possibile ottenere che la propria degenza ospedaliera non venga dichiarata da alcuno (Personale addetto ai Servizi Informativi e Personale Sanitario) ed ad alcuno.

Informazioni ai pazienti ed ai parenti
Tutte le informazioni che riguardano l’assistenza sociale, religiosa, e volontariato AIL sono riportate nell’ “opuscolo informativo” che viene consegnato al momento del ricovero. Il Coordinatore infermieristico è disponibile, durante il proprio orario di servizio, a dare ulteriori informazioni e a ricevere i parenti, previo accordo diretto o telefonico. Durante il ricovero il paziente è costantemente informato sulla sua condizione clinica; il DUO , i Medici di reparto e il Coordinatore infermieristico sono disponibili a ricevere i parenti e/o le persone autorizzate (consenso informato e dichiarato ad opera del paziente interessato) a richiedere e ricevere informazioni sullo stato di salute dei pazienti ricoverati, secondo giorni ed orari prestabiliti. Il paziente candidato al trapianto allogenico viene seguito in ambulatorio prima del ricovero da un medico che gli fornisce tutte le informazioni relative al trapianto stesso. Egli ha un incontro con la Caposala del reparto prima del ricovero per acquisire le tutte informazioni necessarie. Gli viene inoltre consegnato un opuscolo specifico per il trapianto allogenico e per il ricovero in III Sezione di Degenza (Documento di Riferimento “Opuscolo informativo per il paziente e i familiari“). Durante il ricovero il paziente è costantemente informato sulla sua condizione clinica. Il DUO e il CapoReparto ricevono i parenti in giorni ed orari prestabiliti visionati all’esterno del Reparto. La Caposala è sempre disponibile a ricevere i parenti, previo accordo. Al momento della dimissione il paziente riceve dal medico di reparto e dal personale infermieristico le informazioni necessarie. Gli viene inoltre consegnato l’opuscolo specifico per la dimissione (“Guida alla dimissione dopo TMO allogenico”).

Permessi a domicilio temporanei
Vengono concessi dal Medico Responsabile del Reparto sulla base delle condizioni clinico-ematologiche e su richiesta dell’interessato ricoverato. I permessi di uscita temporanea non possono essere di durata superiore ai tre giorni (due notti) consecutivi.

Documentazione di ricovero
Si fa riferimento alla PA36 “ Procedura Aziendale per la compilazione della cartella clinica e alla IOS 03 “Percorso della Cartella di Ricovero in Degenza Continua” La Cartella infermieristica è il documento utilizzato dal personale infermieristico per la trasmissione delle informazioni e per la registrazione della attività di competenza. La cartella infermieristica alla dimissione del paziente viene revisionata e quindi archiviata assieme a quella medica.

Documentazione rilasciata al paziente
Al momento della dimissione, il Medico Responsabile, in accordo con la procedura aziendale relativa ai contenuti della cartella clinica, stende una relazione di ricovero nella quale vengono riportate la diagnosi, una breve storia clinica, l’eventuale terapia prescritta a domicilio. Nel caso sia stata prescritta terapia domiciliare viene consegnato al dimesso un documento per l’accesso alla Farmacia aziendale dove avviene la distribuzione diretta dei farmaci (di fascia A o H) da assumere entro i primi quaranta giorni successivi alla dimissione. Il Coordinatore infermieristico o l’Infermiere provvede a rilasciare il certificato di Ammissione/Dimissione e a consegnare l’informativa contenente le modalità per il rilascio di copia della cartella clinica. Nel corso della degenza, eventuali richieste di certificazioni di Ricovero vanno indirizzate alla CapoSala, mentre eventuali richieste di certificazione sullo stato di malattia e sui programmi terapeutici vanno indirizzate al Medico Responsabile.


 
Istituto di Ematologia "Lorenzo e Ariosto Seràgnoli" - Via Massarenti, 9 - 40138 Bologna - Tel. +39 051 636 3680 Fax +39 051 636 4037